Guida su come lavare i pannolini lavabili

Guida su come lavare i pannolini lavabili

I pannolini lavabili sono pannolini riutilizzabili diverse volte, poiché fabbricati con tessuti e materiali che possono essere lavati in lavatrice.

 

Esistono molte varianti di pannolini lavabili, che spaziano dalle classiche fasce di stoffa ai modelli preformati. Tuttavia, tutti questi prodotti condividono una caratteristica fondamentale: possono essere lavati e riutilizzati più volte.

 

I materiali utilizzati per la fabbricazione di questi pannolini possono essere naturali (come il cotone, la garza o la fibra di bambù), sintetici e assorbenti (ad esempio la microfibra) o impermeabili, a seconda delle specifiche necessità del prodotto.

 

Nella scelta dei tessuti si privilegia l'utilizzo di materiali sostenibili e rispettosi dell'ambiente, per garantire un'alternativa ecologica ai pannolini usa e getta.

Come lavare i pannolini lavabili nuovi

Per ottenere le massime prestazioni dai pannolini lavabili è importante seguire le istruzioni del produttore per il lavaggio e la manutenzione del prodotto.

In particolare, è fondamentale tenere in considerazione la temperatura massima di lavaggio e la possibilità di utilizzare l'asciugatrice.

 

Prima dell'uso è consigliabile lavare i pannolini per un paio di volte, in modo da eliminare eventuali residui di lavorazione. Anche se non è strettamente necessario strippare i pannolini (ossia, effettuare un lavaggio a 60° con detersivo e due lavaggi a 40° senza detersivo), questo processo può essere utile per garantire un'ottimale assorbenza del prodotto.

È importante tenere presente che, soprattutto per le parti assorbenti, potrebbe essere necessario effettuare diversi lavaggi (anche una decina, se si utilizzano fibre naturali) prima di raggiungere le massime prestazioni del prodotto.

 

Nel caso in cui si utilizzino pannolini lavabili nuovi, è importante tenere presente che l'assorbenza potrebbe essere limitata durante le prime volte di utilizzo. Con l'uso continuativo, tuttavia, i pannolini raggiungeranno le massime prestazioni e garantiranno una perfetta assorbenza.

 

Lavare i pannolini lavabili usati ogni settimana

 

Se utilizzi i pannolini lavabili per il tuo bambino, sapere come lavarli correttamente è fondamentale per garantire la massima igiene e durata del prodotto. Su internet troverai numerose informazioni, ma la procedura più usata, consigliata e sperimentata anche da noi, prevede alcune semplici ma importanti fasi.

 

1. Rimuovere i residui

La prima è quella di rimuovere i residui solidi dal pannolino. Nel caso di pupù liquida dei neonati, è necessario sciacquare con acqua fredda e utilizzare uno spazzolino morbido per non rovinare i tessuti. In alternativa, puoi utilizzare i veli cattura pupù, disponibili sia in versione lavabile che usa e getta. È importante sciacquare sempre e solo con acqua fredda per non fissare la macchia al tessuto.

 

Dopo aver rimosso i residui, stocca i pannolini in un bidone a secco per un massimo di 2-3 giorni per evitare la formazione di muffe. L'ammoniaca contenuta nella pipì contribuirà a prevenire la proliferazione dei batteri.

 

2. Lavaggio

Per quanto riguarda il lavaggio, la buona riuscita dipende da diversi fattori, tra cui la scelta del detersivo, la temperatura, la quantità di acqua e la durata del ciclo. In generale, i pannolini possono essere lavati con gli altri indumenti a 40°C, utilizzando programmi lunghi che utilizzino molta acqua e selezionando, se possibile, l'opzione extra lavaggio e extra risciacquo. È consigliabile utilizzare il prelavaggio senza detersivo e chiudere i velcri per evitare che lo sporco si attacchi ad altri tessuti. Utilizza solo un terzo della dose di detersivo consigliata.

 

3. Asciugatura

Per l'asciugatura, la soluzione migliore è quella di sfruttare il sole, che disinfetta e sbianca i tessuti senza costi aggiuntivi. Se non è possibile, puoi utilizzare l'asciugatura per delicati/lana o temperature molto basse. Tieni presente che non è consigliabile utilizzare l'asciugatrice per il PUL, ovvero la cover in pul o AIO e la parte esterna degli AI2, poiché potrebbe danneggiare gli elastici. In ogni caso, assicurati sempre di seguire le indicazioni del produttore per una corretta manutenzione dei tuoi pannolini lavabili.

 

Il modo migliore per lavare i pannolini lavabili dipende dalle vostre abitudini e preferenze personali. Tuttavia, ci sono alcune sostanze che i detersivi dovrebbero evitare poiché possono causare irritazioni sulla pelle del bambino.

 

In particolare, è importante evitare detersivi contenenti enzimi che possono danneggiare i tessuti dei pannolini, soprattutto quelli fatti di bambù. Ci sono quattro tipi di enzimi utilizzati di solito nei detersivi (Protease, Amilase, Lipase, Cellulase), ma due di questi dovrebbero essere evitati (Protease e Cellulase) per preservare la qualità dei tessuti dei pannolini lavabili.

 

Quale detersivo utilizzare per lavare i pannolini lavabili

 

Se non potete fare a meno di utilizzare un detersivo contenente questi enzimi, è consigliabile effettuare i lavaggi a 60°, perché gli enzimi a quella temperatura vengono disattivati.

 

Inoltre, ci sono alcune sostanze e additivi che dovrebbero essere evitati completamente quando si lavano i pannolini lavabili. Questi includono perborato, bicarbonato di sodio, aceto, disinfettanti come Napisan o similari.

 

Anche l'uso di sapone naturale o Marsiglia in saponetta dovrebbe essere evitato o risciacquato accuratamente per evitare la formazione di una patina che impermeabilizza il pannolino. Inoltre, è importante evitare l'uso di ammorbidenti convenzionali – perché lasciano una patina che riduce l'assorbimento del tessuto (gli ammorbidenti ecologici possono essere utilizzati invece) – di oli essenziali puri e candeggina.

 

Per ottenere il massimo dalle vostre lavatrici, è consigliabile utilizzare un prodotto che contenga percarbonato di sodio, che può essere aggiunto direttamente nel cestello o nella vaschetta del detersivo. Il percarbonato di sodio è efficace nel rimuovere macchie e sbiancare i tessuti e si attiva sopra i 40°, lavorando in modo ottimale a 60°. Tuttavia, è importante controllare che il detersivo utilizzato non contenga già il percarbonato di sodio.

 

Un uso troppo frequente di questa sostanza potrebbe rovinare i tessuti naturali come il cotone e il bambù, quindi è meglio utilizzarlo solo quando necessario.

 

Detersivo Almacabio per lavare i pannolini lavabili

Il detergente Bucato delicato baby 1000 ml è la scelta migliore per il lavaggio dei vestiti dei bambini nei primi anni di vita, quando la loro pelle richiede una grande protezione.

 

La sua formula è stata appositamente studiata per unire la pulizia ad una preziosa capacità igienizzante, in modo da garantire la massima protezione alla pelle delicata dei più piccoli.

 

Rispetto ai detersivi tradizionali, questo prodotto è particolarmente indicato perché non lascia sui tessuti residui aggressivi che possono irritare la pelle dei bambini. Inoltre, è in grado di rimuovere macchie miste, unto e residui organici, senza rovinare i tessuti pregiati e colorati.

 

Dopo il lavaggio, i tessuti risultano morbidi e soffici, grazie alla formula delicata a pH fisiologico (eudermico) e alla presenza delle proteine del riso e della glicerina vegetale. In questo modo, non è necessario utilizzare ammorbidenti che potrebbero irritare la pelle dei bambini.

 

La profumazione borotalco, inoltre, dona un piacevole aroma ai vestiti dei piccoli, senza risultare troppo invasiva o fastidiosa.

 

In sintesi, il detergente Bucato delicato baby 1000 ml rappresenta una scelta eccellente per tutti i genitori che desiderano proteggere la pelle delicata dei propri bambini e garantire loro la massima igiene e pulizia dei pannolini lavabili.

Back to blog

Scopri i prodotti Almacabio

1 of 12